ATTENZIONE: stai consultando la versione GRATUITA della Bancadati. Per accedere alla versione completa abbonati subito

Estremi:
Tribunale Siracusa, 2018, Vedi massime correlate
  • Fatto

    OSSERVA

    Con la proposizione del ricorso (omissis...) già amministratore unico della TD (omissis...) srl, esponeva di essere stata assunta, con decorrenza dal 2.7.2012, dall'ASP di Siracusa; che ai fini dell'assunzione aveva trasmesso, in data 20 giugno 2012, dichiarazione di notorietà all'ASP di Siracusa, relativa all'inesistenza di incompatibilità ex art. 53 D.Lgs. 165/2001, avendo previamente presentato le proprie dimissioni dalla carica di Amministratore Unico della predetta società e convocato la relativa assemblea dei soci per la nomina di un nuovo amministratore.

    Tanto premesso, impugnava dinanzi al Tribunale di Siracusa, in funzione di Giudice del Lavoro, il licenziamento disciplinare, intimato dall'Ufficio Competente per il Procedimenti Disciplinari dell'ASP con verbale del 29 aprile 2016, deducendo l'illegittimità del recesso datoriale e chiedendo, con il rito speciale di cui alla Legge n. 92/12, l'applicazione della tutela ex art. 18 St. Lav.

    Nello specifico, con il primo motivo di ricorso, (omissis...) a censura la legittimità del procedimento disciplinare, per violazione del principio del ne bis in idem e decadenza dell'ASP dal potere disciplinare, avendo, l'Amministrazione convenuta, violato il termine di 40 giorni, di cui all'art. 55 bis, comma 2, del D.Lgs. 165/01 dalla conoscenza della notizia di infrazione. Al riguardo, rileva che il procedimento disciplinare è stato avviato con telegramma datato 15.1.2016, contenente una prima contestazione della condotta illecita ed invitando la ricorrente a fornire le sue memorie difensive e, successivamente, dando seguito ad una seconda contestazione disciplinare datata 24.2.2016, revocata dall'Ufficio Competente per i Procedimenti Disciplinari e sostituita con nota prot. 379/UCPD del 2.3.2016.

    L'art. 55 bis, comma 2, del D.Lgs. 165/01 statuisce "Il responsabile, con qualifica dirigenziale, della struttura in cui il dipendente lavora, anche in posizione di comando o di...

    Contenuto riservato agli abbonati
    Fai LOGIN o ABBONATI per accedere al contenuto completo
Correlazioni:

Legislazione Correlata (1)

Portali (1)

please wait

Caricamento in corso...

please wait

Caricamento in corso...